Nicma Informatica
agevolazioni

Le nuove agevolazioni d’autunno per la Digital Transformation

Opportunità da non lasciarsi sfuggire per essere preparati ad ogni occasione

Con il recente aumento di contagi, un nuovo lockdown appare come una possibilità remota, tuttavia non impossibile. Rimane comunque la certezza che la pandemia ha mostrato quanto sia importante concepire nuovi modi di lavorare in digitale, abbattendo sempre più barriere a livello di spazio e tempo.

Per sostenere questo passaggio, le aziende hanno una serie di nuove agevolazioni dalle quali possono attingere fondi e risorse. Andiamo nel dettaglio a vedere quali sono le novità.

Agevolazioni per il Safe Working da parte della Regione Lombardia

Il Bando Safe Working, indetto dalla Regione Lombardia ad Aprile 2020 proprio a fronte dell’emergenza lockdown, vede delle importanti novità in vista della scadenza, che resta fissata al 30 novembre 2020. Sono state infatti ampliate le tipologie di spese accettate dal bando. Alcuni esempi sono le spese legate a sistemi di digitalizzazione delle strutture e processi finalizzati a ridurre la diffusione dell’epidemia, per cui tecnologie cloud, software per il lavoro da remoto ma anche software più complessi quali sistemi di archiviazione digitale dei documenti e via dicendo. L’obiettivo è consentire alle aziende di sposare la digitalizzazione, con i relativi vantaggi a livello di business, anche nell’economia che verrà dopo il rientro della pandemia.

Ricordiamo che il bando è riservato a piccole e medie imprese operanti in Lombardia, per maggiori informazioni cliccare qui.

Il MISE a sostegno della Digital Transformation

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha pubblicato le regole che interessano il piano “Digital Transformation” che interesserà soprattutto le piccole e medie imprese del servizio manifatturiero.

Si prevede un contributo del 50% (suddiviso in 10% a fondo perduto e 40% in forma di finanziamento agevolato) per progetti volti alla digitalizzazione dei processi. Alcuni esempi sono

  • Tecnologie riconosciute dal Piano Impresa 4.0 (es. MES)
  • Tecnologie relative a soluzioni digitali di filiera (alcuni esempio soluzioni per la logistica, per la sezione della filiera agro-alimentare, per la gestione del retail, ecc.)

I progetti da sottoporre al piano per ottenere le agevolazioni offerte dal MISE devono interessare l’ambito produttivo dell’impresa (sono esclusi quindi soluzioni legate, per esempio, alla sola gestione della contabilità) e dovranno avere un importo non inferiore a 50.000 euro e non superiore a 500.000 euro. La durata di un progetto non potrà essere superiore a 18 mesi

Innovation Manager 2021

Si tratta di un voucher disponibile per tutte le imprese a livello nazionale. Questo voucher è disponibile per le aziende che intendono assumere un consulente esterno all’organizzazione d’azienda con l’obiettivo di sviluppare un percorso in ambito Impresa 4.0. Questo manager dovrà necessariamente essere iscritto ad un apposito albo approntato dal MISE).

Per maggiori informazioni e in caso di dubbi, i nostri consulenti sono disponibili. Non dovete far altro che compilare il seguente form per venire ricontattati.

 

Iscriviti alla newsletter

Eventi