Nicma Informatica
banda larga italia

Internet veloce: metà del territorio italiano è senza banda larga

Oggi la competizione nei mercati corre sulle reti informatiche globali. Per potere essere competitivi è dunque necessario disporre di una buona connessione. Navigare online in maniera lenta è ormai paragonabile ad avere i propri camion trasporto bloccati nel traffico. Purtroppo l’infrastruttura italiana in termini di connessioni a banda larga in fibra ottica è tra le peggiori d’Europa. Al momento il paese si trova letteralmente spaccato a metà: il cinquanta per cento del territorio è coperto dalla fibra, l’altro cinquanta invece no.

Il piano attuale stilato dal governo prevede l’allargamento della copertura per 6,5 milioni di italiani entro il 2020. Un lasso di tempo troppo lungo per molte imprese (per non parlare di chi resterà comunque tagliato fuori). Fortunatamente esistono nuove tecnologie per poter disporre di una connessione veloce e affidabile senza dover aspettare l’arrivo della banda larga. Tra i più interessanti abbiamo, senza dubbio, la connessione via onde radio, che consente di potersi collegare ovunque semplicemente installando un ricevitore per il segnale radio in zona.

In Italia il leader per la connessione internet via radio è EOLO. Che la vostra impresa sia su di un’isola sperduta nel Tirreno o in cima a qualche vetta alpina, con EOLO sarà possibile disporre di una connessione ultra veloce ovunque vi troviate. Il tutto senza cavi, senza contratto telefonico e senza il famigerato canone Telecom.

Per saperne di più e scoprire le soluzioni che NICMA grazie ad EOLO può offrirti per farti finalmente navigare ad alta velocità, scrivici su marketing@nicma.com o chiamaci allo 0245864355.

 

Iscriviti alla newsletter





Vuoi sapere di più sui nostri servizi?

Scarica ora la nostra brochure di presentazione