Le principali scadenze fiscali di Luglio 2017
Le principali scadenze fiscali di Luglio 2017

Luglio è un mese un po' meno congestionato rispetto al suo predecessore, ma è sempre buona cosa restare vigili sulle scadenze del mese in modo da potersi godere le meritate vacanze in tutta tranquillità. 

·     -7 luglio – Scadenza presentazione 730 al sostituto d’imposta.

o    à Di cosa si tratta?  Il modulo 730 serve per la dichiarazione dei redditi da parte di tutte le persone fisiche. Le aziende solitamente svolgono il ruolo di sostituto d’imposta per conto dei propri dipendenti, i quali dovranno presentare il 730 direttamente alla propria azienda.

o    à A chi è rivolta?  Qualsiasi azienda che svolga opera di sostituto d’imposta verso i propri dipendenti. 

 

·      -17 luglio – Emissione e registrazione fatture differite relative a transazioni commerciali avvenute nel corso del mese solare precedente.

o    à Di cosa si tratta? Un appuntamento mensile ricorrente quello che vede la dichiarazione dei dati di fatturazione in differita ai fini di calcolo dell'IVA.

o    à A chi è rivolta? Tutte le imprese che hanno consegnato o spedito beni durante il mese di aprile. Attenzione a riportare la data a cui fa riferimento il documento.
 

·      -17 luglio – Versamento ritenute IRPEF, contributi previdenziali per il sostituto d’imposta. Versamento IVA mensile. 

o    à Cosa sono? Si tratta del consueto appuntamento mensile per IVA e per i contributi INPS dei dipendenti versati dall'impresa con conseguente trattenuta sulla busta paga 

o    à Chi le deve pagare? Per i contributi previdenziali, chiunque svolga opera di sostituto d’imposta, per l’IVA tutte le attività economiche e che hanno optato per un regime di versamento IVA mensile. 

o    à Attenzione allo Split Payment!  Ne abbiamo già scritto sul nostro blog. Da luglio aumentano i soggetti che applicano lo Split Payment, ossia versano l’IVA direttamente all’Erario e non al fornitore, il quale è comunque tenuto a versare l’IVA a debito, a cominciare proprio dal 17 di luglio salvo poi vedersi rimborsare in un secondo momento l’IVA a credito non ricevuta. I nuovi soggetti coinvolti dallo Split Payment sono tutte le aziende sotto la direzione delle Pubbliche Amministrazioni, compresi gli Enti Territoriali e le aziende quotate all’indice FTSE MIB della borsa di Milano.

·      -17 luglio – Saldo 2016 e versamento primo acconto IRES e IRAP 

o    à Cosa sono? L’IRES è l’Imposta sul Reddito delle Società ed è un’imposta con aliquota fissa al 24% più bassa rispetto al 27,5% del 2016, percentuale su cui verrà applicato il saldo del 2016. L’IRAP invece è l’Imposta Regionale sulle Attività Produttive e la sua aliquota varia da regione a regione.

o    à Chi le deve pagare? Tutti i titolari di Partita IVA. 
 

·     -25 luglio – Presentazione Elenchi mensili INTRASTAT con IVA comunitaria

·      à Cosa sono? Si tratta di un’imposta che riguarda tutti coloro in possesso di partita IVA comunitaria e che compiono operazioni di scambio su beni mobili all'interno dell'Unione Europea.
 

·      à A chi sono rivolti? Questa volta l’appuntamento interessa solo le imprese che hanno optato per il regime mensile.

·       -31 luglio – versamento saldi IVA, IRAP e IRES 2016 e primo acconto 2017 con maggiorazione dello 0,40%

 à àDi cosa si tratta? Per chi non riesce a rispettare la scadenza del 17 luglio per i versamenti IVA e IRES è possibile rimandare il pagamento fino all’ultimo giorno di luglio, pagando un interesse dello 0,40% sull’imponibile.
 

·     àA chi sono rivolti? A tutte le imprese che non hanno modo di saldare entro il 17 di luglio.

Published in Blog
Le principali scadenze fiscali di Aprile 2017
Le principali scadenze fiscali di Aprile 2017

 

Con la fine di marzo abbiamo salutato (quasi) del tutto le cartelle Equitalia e l’opzione sulla fatturazione elettronica per il 2017. Ma non per questo dobbiamo aspettarci un aprile tranquillo, anzi, con questo mese ha inizio il nuovo regime per la dichiarazione dei dati sensibili ai fini del calcolo IVA, erroneamente ma meglio nota come Spesometro.

Andiamo quindi a vedere quando cade quest’appuntamento fiscale molto importante assieme a tutte le altre scadenze.

 

  • -10 aprile  – Spesometro 2016 per i contribuenti IVA mensili.

    • --->Di cosa si tratta?  La dichiarazione dei dati sensibili ai fini IVA è una delle scadenze fiscali più attese (e temute) da parte di tutte le imprese. Sebbene ufficialmente non abbia più  questa denominazione, è ancora nota perlopiù sotto il nome di “Spesometro”. Fino a quest’anno era di cadenza annuale (questa scadenza interessa il 2016) mentre per il 2017 si avrà un regime di transazione che vedrà una dichiarazione ogni sei mesi per poi arrivare, nel 2018, alle dichiarazioni trimestrali.

    • --->A chi è rivolta?  Tutti i soggetti economici che hanno effettuato operazioni ad IVA passiva nel corso dell’anno solare 2016 e che hanno un regime di versamento IVA mensile.


  • -18 aprile – Emissione e registrazione fatture differite relative a transazioni commerciali avvenute nel corso del mese solare precedente.


    • --->Di cosa si tratta? Un appuntamento mensile ricorrente quello che vede la dichiarazione dei dati di fatturazione in differita ai fini di calcolo dell'IVA


    • --->A chi è rivolta? Tutte le imprese che hanno consegnato o spedito beni durante il mese di febbraio. Attenzione a riportare la data a cui fa riferimento il documento.

 

  • -18 aprile – Versamento ritenute IRPEF, contributi previdenziali per il sostituto d’imposta. Versamento IVA mensile. Versamento Tobin Tax


    • --->Cosa sono? Si tratta del consueto appuntamento mensile per IVA e per i contributi INPS dei dipendenti versati dall'impresa con conseguente trattenuta sulla busta pagaLa "Tobin Tax" è invece l'imposta applicata sulle transazioni finanziarie. Con Pasqua e Pasquetta che cadono quest’anno rispettivamente il 16 e il 17 Aprile, per questo mese la scadenza è stata posticipata a Martedì 18.


    • --->Chi le deve pagare? Per i contributi previdenziali, chiunque svolga opera di sostituto d’imposta, per l’IVA tutte le attività economiche e che hanno optato per un regime di versamento IVA mensile. Per la Tobin Tax, chiunque abbia effettuato transazioni finanziarie.


  • -20 aprile – Spesometro 2016 per i contribuenti IVA timestrali.

    • --->Di cosa si tratta?  La dichiarazione dei dati sensibili ai fini IVA è una delle scadenze fiscali più attese (e temute) da parte di tutte le imprese. Sebbene ufficialmente non abbia più questa denominazione, è ancora nota perlopiù sotto il nome di “Spesometro”. Fino a quest’anno era di cadenza annuale (questa scadenza interessa il 2016) mentre per il 2017 si avrà un regime di transazione che vedrà una dichiarazione ogni sei mesi per poi arrivare, nel 2018, alle dichiarazioni trimestrali.

    • --->A chi è rivolta?  Tutti i soggetti economici che hanno effettuato operazioni ad IVA passiva nel corso dell’anno solare 2016 e che hanno un regime di versamento IVA trimestrale.


  • -21 aprile – Proroga rottamazione cartelle Equitalia.

    • --->Di cosa si tratta?  Ricordate la rottamazione delle cartelle di Equitalia prevista per il 31 marzo di quest’anno? Ebbene il Consiglio di Ministri ha approvato last minute un decreto per la proroga del termine a venerdì 21 aprile

    • --->A chi è rivolta?  Chiunque ha avuto un debito verso le Pubbliche Amministrazione preso in carico dall’ormai ex agenzia governativa di riscossione tra il 2000 e il 2016.

 

  • -26 aprile – Presentazione Elenchi mensili e trimestrali INTRASTAT con IVA comunitaria


    • --->Cosa sono? Si tratta di un’imposta che riguarda tutti coloro in possesso di partita IVA comunitaria e che compiono operazioni di scambio su beni mobili all'interno dell'Unione Europea.
       
    • --->A chi sono rivolti? Questa volta l’appuntamento interessa solo le imprese che hanno optato per il regime mensile.

Published in Blog
Le principali scadenze fiscali di Settembre 2016
Le principali scadenze fiscali di Settembre 2016

Arriva Settembre, gli uffici si riempiono e nuove scadenze fiscali incombono. Diamo dunque un'occhiata a quelle da segnare assolutamente sul calendario e far ripartire il lavoro in tranquillità.


  • 15 Settembre - Termine ultimo della proroga per la presentazione del modello 770

    • Cos'è? Ne avevamo già parlato in occasione delle scadenze fiscali di Agosto. Dopo la "Proroga di Ferragosto", il Governo ha ulteriormente posticipato la scadenza al 15 Settembre e, questa volta, la data è definitiva. Il modello 770 sostituisce la dichiarazione dei redditi e riguarda tutti i redditi da lavoro dipendente.

    • A chi è rivolto? Il modello 770 dev'essere presentato dai sostituti d'imposta, chiamato a regolare i rapporti con il fisco per conto del proprio dipendente, per cui qualunque attività economica con del personale alle proprie dipendenze è tenuta a versarlo.


  • 16 Settembre - Modello Unico Società di Persone, versamento rate

    • Cos'è? si tratta di un modello per la dichiarazione dei redditi per una buona parte delle società semplici (qui la lista completa), il cui pagamento è suddiviso in rate la cui scadenza dipende dalla facoltà di poter usufruire o meno dalla proroga.

    • A chi è rivolto? Per le imprese che beneficiano della proroga, le rate interessate sono la quarta e la terza, con maggiorazione, per chi è in ritardo. Per le imprese che non beneficiano della proroga la data regolare è sempre la quarta mentre la rata che si può ancora pagare, con conseguente maggiorazione, è la seconda. 


  • 20 Settembre - Comunicazioni per operazioni nei paesi "Black List" per importi superiori ai diecimila euro
    • Cos'è? si tratta di una comunicazione annuale al fisco che le imprese che operano in paesi dalla fiscalità particolarmente favorevole o con una legislazione in materia tributaria non del tutto trasparente.

    • A chi è rivolto? tutte le imprese che hanno maturato in uno dei paesi della black list un reddito passivo imponibile ai fini IVA superiore a diecimila euro. La lista cambia di anno in anno a seguito di accordi e trattative condotte dall'Italia a livello globale. Qui sotto la lista di paesi in black list per il 2016. Attenzione! Alcuni paesi in black list, quali Bahrein, Monaco e Svizzera, presentano delle deroghe dovute a condizioni particolari.

      Andorra, Angola, Antigua, Bahamas, Bahrein, Barbados, Barbuda, Brunei, Dominica, Ecuador, Giamaica, Gibuti, Grenada, Guatemala, Hong Kong, Isole Cook, Isole Marshall, Isole Vergini statunitensi, Kenia, Kiribati, Libano, Liberia, Liechtenstein, Macao, Maldive, Monaco, Nauru, Niue, Nuova Caledonia, Oman, Panama, Polinesia francese, Puerto Rico, Saint Kitts e Nevis, Salomone, Samoa, Saint Lucia, Saint Vincent e Grenadine, Sant'Elena, Sark (Isole del Canale), Seychelles, Svizzera, Tonga,
      Tuvalu, Uruguay, Vanuatu


  • 25 Settembre – Presentazione Elenchi mensili INTRAST con IVA comunitaria

    • Cos’è? Si tratta di un’imposta che riguarda tutti coloro in possesso di partita IVA comunitaria e che compiono operazioni di scambio su beni mobili all'interno dell'Unione Europea.

    • A chi è rivolto? Questa volta l’appuntamento interessa solo le imprese che hanno optato per il regime mensile.

Published in Blog
Le principali scadenze fiscali di Agosto 2016
Le principali scadenze fiscali di Agosto 2016

Seconda puntata del nostro mensile sulle più importanti scadenze fiscali che incombono sul mese che sta per arrivare. Questa volta è il turno di Agosto e sarà bene appuntarle in calendario per poter godersi il sole sotto l'ombrellone senza patemi di sorta.


 

  ·      1 Agosto - Istanza di rimborso IVA infrannuale per il secondo trimestre

o    Cos'è? si tratta dell'ultimo giorno per poter richiedere la restituzione del credito d'imposta eccedente durante il trimestre precedente. 

o    A chi spetta? a tutte le attività economiche che vantano un credito IVA verso il fisco superiore a 2582,28 euro.

 

·         20/22 Agosto – Proroga di Ferragosto per adempimenti fiscali modello F24

 

o    Cos’è? Con l’arrivo della settimana di Ferragosto e la conseguente chiusura degli uffici è prevista dal 2012 la possibilità di poter pagare le scadenze relative al modello F24 che intercorrono dal 1 al 20 Agosto entro quest’ultimo giorno senza dover pagare alcuna maggiorazione sul ritardo. Tuttavia, poiché il 20 di Agosto cade di Sabato, la scadenza effettiva è spostata ulteriormente a Lunedì 22 Agosto.

o    Chi la deve pagare? Il modello F24 è valido per i principali oneri fiscali a cui è soggetta l’impresa, perciò la proroga riguarda pressoché tutti.

 

·         22 Agosto – Versamento ritenute IRPEF, contributi previdenziali per il sostituto d’imposta. Versamento IVA mensile e trimestrale per il secondo trimestre

 

o    Cosa sono? Si tratta del consueto appuntamento mensile per IVA e per i contributi INPS dei dipendenti versati dall’impresa con conseguente trattenuta sulla busta paga. Per chi invece ha scelto un regime di pagamento dell’IVA mensile si tratta di saldare l’importo relativo al secondo trimestre dell’anno in corso.

o    Chi la deve pagare? Per i contributi previdenziali, chiunque svolga opera di sostituto d’imposta, per l’IVA tutte le attività economiche.

 

·         25 Agosto – Presentazione Elenchi mensili e trimestrali INTRAST con IVA comunitaria

 

o    Cos’è? Un'imposta che riguarda tutti coloro in possesso di partita IVA comunitaria che abbiano effettuato operazioni di scambio su beni mobili all'interno della comunità europea nell'ultimo trimestre.

o    Come la si deve presentare? Per chi ha scelto il regime a cadenza mensile dovrà presentare i riepilogativi di Giugno, mentre per chi ha optato per quello trimestrale dovrà tener conto di tutte le operazioni compiute nel secondo trimestre 2016. 

 

ATTENZIONE: Per il modello 770, già prorogato da Luglio al 1 di Agosto (ma che verrebbe comunque rimbalzata al 22 Agosto per le stesse ragioni del modello F24), è stata annunciata un'ulteriore proroga al 15 di Settembre

 

 

Published in Blog